un ricordo lontano Un ricordo lontano Un ricordo lontano

 Un ricordo lontano questo è il nome che ho deciso di dare a queste favolose ciambelle è una ricetta incredibilmente buona, differente dalla classica donuts arricchita. Questa versione è un vecchio classico, una ricetta senza fronzoli e senza pretese!. Adoro preparare queste delizie la mattina di natale e mangiarle ancora calde inzuppandole dentro una tazza di latte al cioccolato. Io consiglio di spolverizzare leggermente con delle zucchero a velo e nel caso in cui volessimo fare qualcosa di più fine possiamo preparare un composto di zucchero a velo e latte e bagnare leggermente la parte superiore della ciambella.

 

un ricordo lontano Un ricordo lontano ciambelle

 

 

Leggi anche: Donuts

Un ricordo lontano

  • Porzioni: 25 Ciambelline
  • Problema: Media
  • Stampa

ingredienti

  • 553g Farina”00″
  • 285g Zucchero
  • 1/2 Bicchiere di latte
  • 2 Uova grandi
  • 25g Burro
  • 9g Lievito
  • 1 Cucchiaino di bicarbonato
  • 1l Olio di semi

Istruzioni

  1. Versiamo dentro il recipiente della planetaria 1/2 farina e i seguenti ingredienti: zucchero, latte, burro, uova, lievito e il bicarbonato dopodiché azioniamo la planetaria a velocità medio-bassa per circa 5 minuti successivamente aggiungiamo il resto della farina e facciamo girare per altri 5 minuti.
  2. Ora che abbiamo ottenuto un composto compatto ma leggermente appiccicoso lo dobbiamo avvolgere con della pellicola e far riposare in frigo per circa 30 minuti con un massimo di 3 ore, dopodiché togliamolo dal frigo spolveriamo leggermente il piano da lavoro con della farina e stendiamo il panetto ad uno spessore di circa un cm, successivamente procediamo con il creare le ciambelline e lo si può fare in due modi il primo è quello di utilizzare proprio un taglia ciambelle quindi sicuramente una possibilità più semplice e più rapida, la seconda con un taglia pasta e per quanto riguarda il buco centrale lo si può fare con una bocchetta della sacca da pasticcere o l’ultimo modo cioè il mio arrangiandosi con quello che troviamo in casa la costante è sicuramente una bocchetta per la sacca da pasticcere (continuiamo a fare ciambelle fin quando l’impasto non sarà finito).
  3. Ora è il momento della magia la trasformazione della ciambella da cruda a cotta!, tuffiamo le ciambelle nell’olio a gruppi di tre o quattro in base alla grandezza della padella. Friggiamo le ciambelle, utilizzando un cucchiaio di legno per girarle delicatamente solo due volte, fino quando non saranno cotte, io le ho fatte cuocere due minuti per lato ma non abbiate timore di farle scurire di più se necessario, quando saranno cotte scoliamole mettendole su un piatto con della carta scottex per scolarle dall’olio in eccesso. Ripetiamo la stessa operazione fin quando non avremmo fritto tutte le ciambelle.
  4. Ora non resta che gustarci questa delizia.

Note:  Possiamo conservare le ciambelle a temperatura ambiente per non più di 24 ore dalla cottura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.