F

Fettuccine all’amatriciana

fettuccine all'amatriciana Fettuccine all’amatriciana Fettuccine allamatriciana

 

Fettuccine all’amatriciana è un piatto fantastico molto gustoso e veloce da preparare, è un piatto che mi piace preparare la domenica per tutta la mia famiglia, io nella ricetta meglio aglio e cipolla ma possiamo mettere o solo uno o solo l’altro a seconda del nostro gusto personale.

La Storia

L’antenata della amatriciana è la gricia (o griscia). Secondo alcuni il nome deriverebbe da gricioCosì era chiamato nella Roma dell’Ottocento il venditore di pane ed altri commestibili. Un gruppo di questi, immigrato dal Cantone svizzero dei Grigioni, avrebbe dato origine al termine. Secondo un’altra ipotesi questo nome deriverebbe da un paesino a pochi chilometri da Amatrice, frazione del comune di Accumoli, di nome Grisciano. La griscia era ed è ancora conosciuta come l’amatriciana senza il pomodoro, anche se differisce per alcuni ingredienti.

L’invenzione della salsa di pomodoro, e quindi il termine post quem per l’introduzione del pomodoro nella gricia creando l’Amatriciana, risale alla fine del diciottesimo secolo: la prima testimonianza scritta dell’uso della salsa di pomodoro per condire la pasta si trova nel manuale di cucina L’Apicio Moderno, scritto nel 1790 dal cuoco romano Francesco Leonardi.

Nell’Ottocento e sino all’inizio del Novecento la popolarità della pietanza a Roma si accrebbe considerevolmente. Questo avvenne a causa degli stretti contatti, a quel tempo già pluricentenari, tra Roma ed Amatrice. A quei tempi parecchi osti e i trattori della città erano originari di Amatrice, così che il termine “Matriciano” venne a significare “locanda con cucina”. L’Amatriciana fu estremamente bene accolta e, anche se nata altrove, venne rapidamente considerata un classico della cucina romana. Il nome della pietanza in Romanescodivenne matriciana a causa dell’afèresi tipica di questo dialetto.

 

 Leggi anche: Fettuccine fatte in casa

 

 

Fettuccine all'amatriciana

  • Porzioni: 3 Persone
  • Problema: Facile
  • Stampa

 

ingredienti

  • 300g Fettuccine
  • 3 Fette di guanciale piccante
  • 1 Spicchio aglio
  • Cipolla
  •  Sale e pepe Q.B.
  • 8 Cucchiai di olio EVO
  • 1/2 Bicchiere di vino bianco
  • Peperoncino
  • 1 Bottiglia di pomodoro passata
  • 50g Parmigiano
  • 50g Pecorino Romano

Istruzioni

  1. Mettiamo a bollire l’acqua per la pasta che saliamo al primo bollore. Dedichiamoci quindi al guanciale se compriamo un pezzo sano per prima cosa dobbiamo privarlo della cotenna e tagliamolo a fettine di circa 1 cm e successivamente a listarelle di mezzo cm.
  2. Prendiamo una padella e mettiamoci olio, aglio, cipolla e peperoncino, facciamo soffriggere il tutto a fiamma bassa, quando l’aglio e la cipolla saranno ben dorati mettiamoci all’interno il guanciale e facciamolo rosolare per bene, Alziamo la fiamma e sfumiamo con il vino e aspettiamo che l’odore del vino evapori e successivamente versiamoci una bottiglia di passata di pomodoro e cuociamo per 10 minuti.
  3. Buttiamo le fettuccine nell’acqua e portiamo a cottura, una volta cotte le fettuccine scoliamole dall’acqua e rimettiamo la pasta nella pila versiamoci il condimento e mescoliamo il tutto spolverizzando il parmigiano e il pecorino.
  4. Ora non resta che servire e gustarci una pasta fantastica!.

Note: Possiamo sostituire il guanciale con la pancetta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *