O

Orecchiette fatte in casa

orecchiette fatte in casa Orecchiette fatte in casa Orecchiette fatte in casa 800x1066

Orecchiette fatte in casa mi sono sempre chiesto come si facessero e oggi mi sono deciso di prepararle, così vado in cucina e inizio a prepararle e subito mi rendo conto che queste sono le ricette che più mi piacciono perché sono semplici con pochissimi ingredienti e poi diciamocelo ogni prodotto preparato in casa non solo è più buono ma è una vera e propria soddisfazione. Dopo aver preparato l’impasto che in questo caso non consiglio di usare la planetaria perché le porzioni sono poche ma nel caso in cui siate molti consiglio di usarla per impastare l’impasto così utilizzerete la metà del tempo. Devo dirvi la verità la preparazione di queste orecchiette è stato un progredendo in quanto questa è la mia primissima volta che preparo questa pasta, ho iniziato facendo delle schifezze per poi arrivare alla perfezione (modestia a parte) sono arrivato a farle decentemente. Io visto che avevo altri impegni dopo pranzo ho deciso di lasciarle seccare su una placca da forno precedentemente foderata con carta forno e coperte da un canovaccio, quindi se anche tu le vuoi preparare il giorno prima per il giorno dopo puoi farle il risultato è assicurato. Le orecchiette rappresentano il simbolo gastronomico della cucina pugliese, sono perfette da condire alla maniera tradizionale con le cime di rapa oppure da gustare con un sugo preparato con dei pomodorini freschi. Ma ci stiamo dilungando troppo andiamo a vedere come si prepara questa meravigliosa pasta.

 

Leggi anche: Un ricordo lontano

Orecchiette fatte in casa

  • Porzioni: +5 Persone
  • Problema: Facile
  • Stampa

ingredienti

  • 200g Farina “00”
  • 100g Acqua tiepida
  • Sale un pizzico

Istruzioni

  1. Per preparare le nostre orecchiette occorre disporre la farina sul nostro piano da lavoro, fare una fontana e aggiungere un pizzico di sale.
  2. Versare l’acqua poco per volta e iniziamo a lavorare l’impasto con le dita per incorporare poco per volta la farina, così facendo daremo il tempo alla farina di assorbirla così da continuare a versarla.
  3. Lavoriamo l’impasto fino ad ottenere un panetto perfettamente amalgamato ed elastico, ci vorranno circa 5 minuti dopodiché consiglio di avvolgerlo con la pellicola o un canovaccio e lasciarlo riposare a temperatura ambiente per almeno 10 minuti.
  4. Passati i 10 minuti, utilizzando un taglia pasta o un coltello tagliamo un pezzetto di impasto, mentre il resto lasciamolo coperto con la pellicola o con un canovaccio per evitare che si secchi. Lavoriamo il pezzo di impasto con le mani fino ad ottenere un filoncino dello spessore di 1 cm, da questo dobbiamo tagliare tanti pezzettini (cubetti) non molto grandi circa 1 cm.
  5. Ora con l’aiuto di un coltello a lama liscia o se in casa avete solo quello a lama seghettata non importa basta girarlo con la lama verso l’alto come ho fatto io, formiamo delle piccole conchigliette trascinando il pezzettino con sopra il coltello verso di voi sul piano leggermente infarinato. Ripiegate poi la conchiglia su se stessa lasciando la parte più rugosa verso l’alto in modo da formare la vostra orecchietta. Proseguite in questo modo fin quando non abbiamo finito il nostro impasto.

Note: Io consiglio di usare un coltello con la punta tonda così verrà agevolato il processo. Se vogliamo conservarle possiamo farlo o facendole seccare coperte da un canovaccio e così si possono conservare per circa un mese o in alternativa metterle un un vassoio congelarle con tutto il vassoio una volta congelate metterle in un sacchetto gelo e conservarle in freezer.

 

Le orecchiette sono un tipo di pasta tipico della Puglia e della Basilicata, la cui forma è approssimativamente quella di piccole orecchie, da cui appunto deriva il nome. A Bari le orecchiette vengono cotte principlamente con le cime di rapa (piatto tipico popolare), con i cavolfiori, broccoli e altre verdure, usate anche con il sugo al ragù.

Con i piatti baresi cambia la dimensione delle orecchiette, sono preferibili più grandi quelle cotte con le verdure e molto più piccole cotte con il ragù a sua volta tipico piatto domenicale servito sulle tavole baresi.

Tiziano Gargani

Salve, mi presento sono Tiziano Gargani e adoro la cucina in ogni sua forma, adoro scrivere le ricette sul mio blog e far conoscere la mia versione della cucina, oltre a cucinare mi piace leggere e suonare il pianoforte.
Cucinaconpassione è un sito dove sfogo il mio essere attraverso la cucina, sono come un pittore che dipinge una tela e ogni mia tela è una ricetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.